E’ notizia di pochi giorni fa: l’ATI di Agrigento dice sì alla richiesta di 8 Comuni per gestire direttamente il Servizio Idrico Integrato.
Si tratta di Alessandria della Rocca, Bivona, Burgio, Cammarata, Cianciana, Menfi, Santa Margherita di Belice e Santo Stefano Quisquina.
Potranno continuare a gestire le risorse idriche autonomamente, secondo quanto previsto dall’art. 147 bis del TUA (Legge n. 152/2006), che prevede l’esclusione dalla gestione unica dei Comuni le cui sorgenti si trovano all’interno di parchi naturalistici.

Al seguente indirizzo si può scaricare la bozza di Statuto dell’Azienda Speciale Consortile alla quale dovranno partecipare i restanti Comuni della Provincia di Agrigento.
http://www.atiag9.it/

I migliori Auguri a tutti i Sindaci che hanno scelto in una direzione o nell’altra di perseguire l’idea di una gestione pubblica dell’acqua 😊

Condividi l'articolo su: Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus