Ora che tutti sanno dove si trova il Lago di Bracciano, facciamo un po’ di ordine.
Vedo una guerra senza scrupoli o meglio un attacco senza vergogna del Partito anti-Democratico contro il Movimento 5 stelle che però è un’offesa all’intelligenza di tutti!

Ma davvero ora è tutta colpa della Raggi? Ma chi ci crede?!?
E’ chiaro che il PD sta facendo un autogol clamoroso, perché pian piano le magagne stanno venendo fuori! Tutti punti che abbiamo denunciato negli anni passati.

Il Presidente di Acea Lanzalone ci dice che sta per far partire 200 e dico 200 cantieri a strettissimo giro…solo a me risulta chiaro che ci sta dicendo che se in poco tempo può e deve aprire 200 cantieri vuol dire che prima non è stato fatto nulla???

Lo spauracchio dell’aumento della bolletta è un altro tassello del puzzle mistificatorio!
La tariffa è già stata definita per gli anni 2016/2019 e, al massimo, per il secondo biennio si può fare una minima rimodulazione. Mentre il Comune di Roma ha approvato una mozione nella quale chiede ai Sindaci dell’ATO2 di rivedere la tariffa al ribasso.

Lanzalone chiarisce che non è stata Acea Ato2 Spa a chiedere l’aumento delle tariffe…e cosa fanno i giornalisti: riportano le dichiarazioni non di uno ma di ben 4 esponenti del PD che dicono che la Raggi vuole aumentare le tariffe?!?

Sull’Acqua non si può fare politica speculativa, questo stanno facendo tutti da destra a sinistra, buttandola in caciara, l’importante è far sembrare Roma e la sua amministrazione incompetente!

Corsi e ricorsi storici quelli di attaccare il nuovo management ogni volta che non è espressione del proprio partito! Ragnatele interne di poteri politici passati e incancreniti che distruggono le aziende che devono erogare servizi essenziali alla cittadinanza!!!

Peccato che i nuovi vertici siano stati chiamati dal Campidoglio appositamente per risolvere i problemi mai affrontati finora che conosciamo e ciò che da tempo non funziona, perché in troppi hanno messo le mani nel bottino che ha prodotto l’Acqua in questi anni!

Bisogna essere lucidi: il problema esiste, la crisi idrica per siccità esiste, il problema della vetustà delle infrastrutture idriche esiste, ma guai a chi ci fa politica sopra!
Le responsabilità sono molteplici e ognuno deve assumersi le proprie!
Smettetela di tirare fuori numeri a caso e all’improvviso, come se fino a ieri tutto fosse perfetto!

Acea Ato2 Spa da qualche anno ha iniziato a captare più del solito dal Lago di Bracciano perché ha smesso di fare interventi sulla manutenzione delle reti, la holding ha investito in piani Kotter, pinguini, Acea 2.0, zattere da montare, filmini, WFM che ha stressato i lavoratori, ha pensato solo a distribuire dividendi e a fare distacchi!

La Regione intanto ha perso tempo invece di dare attuazione alla legge 5/2014, non ha ancora pensato di istituire gli ambiti di bacino idrografico. Non ha monitorato la situazione drammatica che c’è in tutta la regione. Zingaretti fino ad ora ha fatto finta di non vedere le criticità. E ora pensa bene di attaccare il Comune di Roma, come se un ordine dall’alto imponesse l’attacco a tutti i costi!

Il Pd, che è alla guida del governo, come le destre, negli anni in cui hanno governato Roma hanno usato Acea per piazzare uomini di fiducia che hanno massimizzato i profitti senza fare i giusti e necessari investimenti. Sono loro ad averci portato sull’orlo di una crisi idrica senza precedenti e adesso hanno anche la faccia tosta di cercare di smarcarsi.

Mentre ogni parte responsabile di questo disastro capisce cosa deve fare, i comuni di Roma e Provincia già giorni e giorni hanno l’acqua razionata e lo stesso succede in moltissimi comuni delle altre province…e la Regione perde tempo a fare campagna elettorale contro i 5 stelle.

Per la cronaca, i cittadini sono gli unici a pagare le conseguenze di questa spregevole guerra fatta sull’Acqua. Una guerra che, quando fatta dalle Istituzioni per il proprio orticello, è davvero stucchevole!

sognare-mare-in-tempesta

Condividi l'articolo su: Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus