Il Consiglio Popolare sull’Acqua, al quale hanno partecipato tutti i comitati per l’Acqua Bene Comune dei territori dove insiste ACEA nelle sue varie forme societarie, chiede l’apertura di un tavolo tecnico con Roma Capitale sulla piattaforma che hanno studiato per la ripubblicizzazione del servizio idrico.
In fondo 27milioni di cittadini hanno detto “fuori i profitti dall’acqua, fuori l’acqua dal mercato” già 5 anni fa, e un’amministrazione attenta non può fare altro che portare avanti i principi di partecipazione attiva che rivendica quale modalità di Costruzione…della Rivoluzione 😀
Un tavolo tecnico al quale devono partecipare tutti coloro che si sono occupati del tema dai tempi di Adamo ed Eva :)
#AcquaPubblica #AcquaBeneComune
Daniele Diaco (dal profilo facebook)
Ieri presso l’ACEA, ho incontrato, insieme alla Deputata Federica Daga del Movimento 5 Stelle, i Comitati che da anni si battono per fare in modo che la gestione dell’acqua torni pubblica.
Ho assicurato che la posizione del Movimento 5 Stelle e della Sindaca Virginia Raggi è immutata. L’acqua è un bene che va sottratto alle logiche di mercato e soprattutto alle logiche di un PD, che in Commissione Ambiente della Camera ha approvato un emendamento che prevede la soppressione dell’articolo 6 del disegno di Legge sull’acqua.
Articolo, che a seguito del Referendum, garantiva la gestione del servizio idrico ad Enti Pubblici.
A breve, insieme all’Assessore alla Sostenibilità Ambientale Paola Muraro, audiremo in Commissione Ambiente i Comitati per rendere ancora più forti le loro istanze attraverso l’istituzione di un tavolo tecnico.
postdiaco
Condividi l'articolo su: Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus