download

Oggi ho consegnato al Presidente dell’Anac Raffele Cantone una Lettera nella quale chiedo di far luce sulla vicenda delle Casette dell’Acqua, che Acea Ato2 intende realizzare con i soldi dei cittadini derivanti dalle bollette dell’acqua.

Il 29 Ottobre 2015 ho presentato ad Acea Ato 2 una richiesta di accesso ai documenti amministrativi relativi alla questione in oggetto, ma non mi è stato dato alcun riscontro.

La questione è molto grave in quanto si appalesa una evidente violazione degli artt. 23, 37 e 40 del d.lgs 33/2013 sul riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazione da parte delle pubbliche amministrazioni.

Chiedo a chi di competenza di verificare il rispetto degli obblighi di pubblicazione e segnalare i casi di inadempimento o adempimento parziale ai fini dell’attivazione dei provvedimenti sanzionatori previsti in materia, nonché di verificare la correttezza dell’affidamento dei lavori di installazione delle “case dell’acqua” e del servizio di gestione e manutenzione delle fontanelle pubbliche; il malcostume di utilizzare in modo poco trasparente i soldi dei cittadini deve finire.

Condividi l'articolo su: Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus