Assemblea nazionale degli utenti e dei lavoratori di Acea – 23 aprile 2015I soci di Acea chiusi a discutere di profitti, i cittadini in piazza per conquistare diritti
Il prossimo 23 aprile si terrà l’assemblea dei soci di Acea S.P.A. Si parlerà di dividendi, indici di mercato, ampliamento del CdA.
Tutto in vista dell’espansione di Acea nel Centro-sud Italia: una gigantesca opera di fusione, che altro non è che una “vecchia” privatizzazione con un nome nuovo.
Per contrapporre l’interesse collettivo a quello di pochi “grandi” azionisti, il 23 si svolgerà anche una grande assemblea pubblica, dove si parlerà di gestione dell’acqua: la qualità del servizio e degli investimenti, la tutela della risorsa idrica e dell’ambiente, la garanzia del diritto all’acqua violato quotidianamente dagli aumenti tariffari e dai distacchi.
Ci saranno cittadini, lavoratori e amministratori locali di tutti i territori sui quali Acea allunga i suoi tentacoli: uniti è possibile far prevalere l’interesse pubblico, come avvenuto con la vittoria referendaria del 2011. Una vittoria che i poteri forti stanno cercando di cancellare, e che dobbiamo invece difendere, a partire dall’applicazione della legge regionale 5 per la gestione pubblica dell’acqua nel Lazio.
Una delegazione di comitati e sindaci si recherà poi alla sede della Presidenza della Regione Lazio, per chiedere l’attuazione della legge regionale 5 e protestare contro le diffide a cedere i propri impianti ricevute da diversi comuni laziali.
Loro saranno poche decine di soci rinchiusi in una sede lontana dalla città, noi in piazza, in difesa di milioni di sì per l’acqua pubblica!
Ore 10.30 Piazzale Ostiense
Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

 

Condividi l'articolo su: Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus