APPROVATO EMENDAMENTO SU ACQUE REFLUE
Vittoria significativa del M5S contro lo strapotere dei commissari di governo. Nel Milleproroghe è stato approvato un nostro emendamento (a prima firma Federica Daga) che rinvia al 30 settembre 2015 (invece che il 28 febbraio) l’obbligo di attivare il potere sostitutivo del Governo (che si traduce con nuovi Commissari straordinari) per deputatori e sistemi fognari oggetto di procedura di infrazione.
Siamo in un ritardo gravissimo. Ma allo stesso tempo riteniamo che con troppa facilità il governo voglia usare i poteri sostitutivi nominando commissari ovunque invece di sostenere i Comuni nella realizzazione di opere necessarie e fondamentali come i sistemi di collettamento fognatura e depurazione.
Per questo abbiamo chiesto di prorogare l’obbligo di avviare la procedura di esercizio del potere sostitutivo del Governo, che non risolve i problemi, ma col preciso impegno che vengano forniti ai comuni tutto il sostegno e gli strumenti necessari per adeguarsi da qui al 30 settembre.
Monitoreremo affinchè ciò avvenga. E inoltre ci domandiamo: e i gestori che percepiscono le tariffe pagate dai cittadini anche per fornire tali servizi cosa fanno?
Infine il Governo ancora una volta ha dovuto ammettere che quanto previsto dallo Sblocca Italia approvato lo scorso novembre è concretamente irrealizzabile nei tempi da loro immaginati, e che i problemi dell’Italia non si risolvono nominando commissari a destra e a manca. Andiamo avanti sempre più determinati al fianco dei cittadini e degli enti locali, per il diritto all’acqua per tutti, un’acqua trasparente, depurata e di buona qualità!»
Articolo su beppegrillo.it

Condividi l'articolo su: Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus