La città Metropolitana di Roma si sta dotando di uno statuto.
È stata bocciata la proposta di inserire l’Acqua Pubblica nello statuto.
L’inserimento del concetto di Acqua quale diritto e non merce, è stata una delle primissime campagne portate avanti dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua quasi 10 anni orsono. Qualche comune ha l’acqua pubblica nello statuto e anche qualche provincia.
Oggi come fatto allora, il #PD boccia l’acqua pubblica dando libero spazio alla sua mercificazione.
La proposta parte dal coordinamento romano per l’acqua pubblica in collaborazione con i consiglieri presenti nella città metropolitana.
#Referendum2011

Condividi l'articolo su: Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus