Nel decreto vergognoso e imbarazzante sull’Emergenza Abitativa, oggi al Senato è stato approvato il nostro emendamento sul censimento del patrimonio pubblico e degli immobili pubblici.
Lo stesso punto che è inserito nella legge sul Consumo di Suolo depositata alla Camera.

Questo decreto non vedrà un passaggio democratico alla Camera, è rimasto al Senato fino ad oggi, e scade il 28 maggio.
A parte il fatto che è insensato di per sé l’uso della decretazione di urgenza, faccio notare che per l’ennesima volta il Senato si tiene in pancia un atto per 50 giorni non lasciando alcuna possibilità di incidere sul testo da parte della Commissione Ambiente della Camera.

Coscienti di questo fenomeno, ci siamo visti tra commissioni di Camera e Senato per concordare gli emendamenti da fare al testo.

Da quando c’è Renzie, il Parlamento non lavora più.
Gli atti vengono esaminati nelle commissioni e in Aula viene chiesta la fiducia.
Siamo in dittatura!

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/05/emergenza-casa-vittoria-m5s-si-al-censimento-immobili.html

Condividi l'articolo su: Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus