Aderiamo con convinzione all’intergruppo per l’Acqua Bene Comune, si attui il referendum
Si presenta l’intergruppo parlamentare Acqua bene comune che si è riunito per la prima volta lo scorso mercoledì. L’intergruppo, nato su invito del Forum italiano dei movimenti per l’acqua, ha lo scopo di dare seguito alla volontà popolare a fronte dello straordinario risultato dei referendum 2011 sull’acqua pubblica. In quell’occasione 27 milioni di cittadini si sono recati alle urne per dire “fuori i profitti dall’acqua, fuori l’acqua dal mercato”.

È nostro compito, in questo ambito, dar seguito al voto di 27 milioni di persone che sono sedute insieme a noi nelle aule parlamentari e sono rappresentati trasversalmente in tutti gli schieramenti. Personalmente sento una forte responsabilità, quella di dare voce e seguito alla forte mobilitazione sociale che ha visto protagonisti alcuni milioni di cittadini e anche noi che ora siamo in Parlamento.
Uno dei principi del MoVimento 5 Stelle è quello di farsi portavoce delle istanze della cittadinanza. E per un tema importante come la gestione del servizio idrico, lavorerò affinché questo processo partecipato di straordinaria forza entri con altrettanta forza nelle istituzioni per restituire alle stesse valore e legittimità democratica.
Lo scorso giovedì in commissione Ambiente abbiamo iniziato una discussione su una risoluzione per l’acqua che comprende gli obiettivi dell’intergruppo, il nostro auspicio e impegno è che si produca un documento unico tra le forze politiche. L’acqua deve essere di tutti.
Federica Daga


Condividi l'articolo su: Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus